Sicurezza in camper: 10 consigli utili.

Home

Sicurezza in camper: 10 consigli utili.

06 Dicembre 2019

Uno dei temi che mi sta più a cuore è quello della sicurezza in camper.
Che tu ci voglia vivere o che ci debba solo viaggiare, non cambia nulla.
Come si dice “prevenire è meglio che curare”.
Vediamo allora insieme, quali sono i 10 principali consigli che riguardano la sicurezza in camper.

Ciò che leggerai di seguito è un piccolo ma concentrato vademecum del camperista o del fulltimer. Una sorta di miniguida da rispolverare un paio di giorni prima della partenza.
Quelli che sono i miei consigli sulla sicurezza in camper li trovi già in ordine cronologico, da “ciò che puoi fare appena acquisti il camper” a “ciò che puoi fare mentre sei già in viaggio”, a “ciò che puoi fare giunto a destinazione”.
Ovviamente ci tengo sempre a sottolineare che tutto ciò che leggerai è frutto della mia personale esperienza.

Pronti? Allacciate le cinture:

  • 1 – DOTAZIONI ESSENZIALI: il primo metodo per sentirsi sicuri in camper, è proprio quello di rendere il camper sicuro. Per questo è importantissimo dotarlo di chiusure di sicurezza aggiuntive o di un buon bloccasterzo o di un buon sistema di allarme, per quanto riguarda i furti. Questi, ed altri accessori importanti, li trovate (compresi di Link all’acquisto), all’interno di questo articolo.
  • 2 – ASSICURAZIONE CAMPER: spesso vediamo l’assicurazione camper come una vero e proprio peso, ma questo è un argomento che non sottovaluterei. Avere una buona assicurazione camper vuol dire stare tranquilli da più punti di vista. È vero che con la sola RCA si paga circa 250/300 euro l’anno, ma è anche vero che, con circa il doppio, si può davvero avere tutte le coperture incluse. Ad ogni modo qui potete scaricare il modulo per fare una richiesta di preventivo gratuita presso la D’Orazio Assicurazioni, la mia compagnia di fiducia.
  • 3 – ASSICURAZIONE VIAGGIATORE E CANE: assicurare il mezzo è importante tanto quanto avere un’ assicurazione personale in caso di infortuni. Soprattutto se si viaggia all’estero e ancor di più fuori dalla comunità europea.
    Io, ad esempio, a parte avere l’assicurazione viaggi per me, ho anche l’assicurazione per la responsabilità civile del cane. Questa include il dispositivo per il ritrovamento del nostro amico a 4 zampe, in caso di smarrimento.
  • 4 – FAR PARTE DI UNA COMMUNITY: poche settimane fa è nato il gruppo Facebook “SOS CAMPERISTI IN EMERGENZA“. Iscrivendosi a questo gruppo, che conta già circa 4500 iscritti, avrete la possibilità di lanciare il vostro SOS in caso di reale necessità, e ricevere il supporto, anche sul posto, degli altri utenti.
    Una volta iscritto al gruppo, puoi invitare i tuoi amici a fare lo stesso. Aumentando il numero di iscritti, aumenteranno ancora di più le possibilità di ricevere aiuto ovunque.
    Se invece non hai Facebook o non vuoi perderti nemmeno una richiesta di soccorso, puoi iscriverti anche al nostro canale Telegram.

  • 5 – IMPIANTI A NORMA: sicurezza in camper vuol dire anche e soprattutto prevenzione.
    Come prevenire, dunque, eventuali problemi che si possono verificare molto più facilmente di ciò che si pensi?
    Fate controllare gli impianti elettrici e del gas del vostro camper con regolarità.
    Stufa, boiler, frigo, ma anche collegamenti elettrici.
    Affidatevi ad un professionista per la revisione dei vostri impianti, per il bene vostro e degli altri.
    Per il centro-sud vi consiglio il mio amico Marco della FMA International Workshop e per il centro-nord il mio amico Andrea della LC Camper di Andrea. Da entrambi potete dire che siete amici di Mollo tutto e vado a vivere in camper.
  • 6 – TELAIO E MOTORE: abbiamo parlato di ciò che riguarda la cellula, ma altrettanto importante sono i problemi dovuti al motore.
    Ricordatevi di fare il tagliando al motore ogni 30.000 km o 2 anni.
    Controllate sempre, prima di partire, il livello dell’acqua e dell’olio motore.
    Anche delle buone sospensioni ad aria possono aumentare la sicurezza del mezzo. Sia per spostare un pó il suo baricentro in avanti, soprattutto nel caso di motori a trazione anteriore, sia per migliorarne la stabilità.
    Controllate dunque la centinatura della balestra e, all’occorrenza, scegliete delle buone sospensioni. Verificate che siano OMOLOGATE, soprattutto per i mezzi nuovi che hanno ABS ed ESP.
    Io personalmente ho scelto le VB Air Suspension, delle quali potete leggere l’articolo di approfondimento.
  • 7 – PNEUMATICI: controllate sempre la pressione degli pneumatici, prima di ogni viaggio e ricordate di cambiare le gomme ogni 5 anni, anche se sono nuove. Scegliete un buon modello di pneumatici e assicuratevi che reggano il cacico C o CP. Portate sempre le catene (da 16 mm) a bordo, anche se montate pneumatici invernali (trovate a questo link un modello esempio). Vi saranno utili, non solo in caso di eccesso di neve o ghiaccio, ma anche per uscire da terreni fangosi o sdrucciolevoli.
    Per una consulenza o per acquisto di pneumatici, rivolgetevi ad occhi chiusi a Enzo della Cifarelli Gomme, il quale effettua anche spedizione in tutta Italia.
  • 8 – GUIDA SICURA:quando guidi, guida e basta“. Usa il cellulare solo con auricolari o bluetooth dello stereo, mantieni sempre le distanze di sicurezza, metti sempre la cintura e falla mettere ai tuoi passeggeri. Ma soprattutto, quando metti in moto il camper, è il primo momento in cui sei in ferie. Vai piano e goditi il viaggio!
  • 9 – PARCHEGGIO: quando arrivi a destinazione, o quando ti fermi per una sosta, parcheggia sempre, quando possibile, ad almeno 2 metri di distanza da altri veicoli e preferibilmente col muso del camper in direzione dell’uscita. Sai com’è…
    Non ci pensi e non ci vuoi pensare, ma le cose brutte succedono quotidianamente e proprio accanto a noi. Come nell’episodio accaduto al mio amico Claudio, durante il quale ha perso tutto in pochi minuti e nel quale non sono rimasta coinvolta per poco.
  • 10 – SOSTA LIBERA: se vuoi sentirti davvero al sicuro e se hai la possibilità economica per farlo, ovviamente il mio consiglio è quello di andare in un campeggio o in un’area di sosta. Se invece, come me, non hai il budget o spesso preferisci di gran lunga una bella sosta in un luogo mozzafiato, ti consiglio di guardare il mio video dedicato alla sicurezza della sosta libera in camper. Lo trovi sul mio canale YouTube, al quale ti consiglio di iscriverti per rimanere sempre aggiornato su tutti i nuovi video.
    Vuoi vedere i luoghi meravigliosi in qui ho sostato in questi 14 mesi? Segui il mio viaggio su Polarstep.

Se invece hai ancora bisogno di chiarimenti e consigli vari leggi qui.

Instagram

Che bella cosaaaaa na iurnata e soleeee
Lago di Bolsena
Fano
Punta Pellaro - Kitesurf ❤️
Punta Pellaro - Kitesurf ❤️
Rome, Italy ❤️
Reggio di Calabria
Denia, Valenciana, Spain
Pescara, Italy