Eliminare la plastica in camper con bambini: 7 trucchetti.

Home

Eliminare la plastica in camper con bambini: 7 trucchetti.

05 Aprile 2021

Che la plastica sia nociva per l’ambiente è ormai noto a tutti. Gli effetti apportati da questo materiale sono disastrosi e sono le fonti ufficiali a dimostrarlo. Nell’articolo di oggi “7 modi per eliminare la plastica in camper con bambini vedremo insieme quanti e quali modi esistono per limitarne l’uso, prendendo in considerazione nuovi materiali e possibili alternative.

La storia ci insegna che abbiamo utilizzato la plastica per tantissimi anni, facendone un uso smisurato proprio a causa della sua versatilità.

Basti pensare che solo negli ultimi decenni si sono registrati casi di forte produzione in aumento e, cosa ancor meno rincuorante, si sono verificati episodi legati al cambiamento climatico e inquinamento in costante crescita.

plastica in mare

I ricercatori manifestano da diverso tempo una forte apprensione per gli oceani, per gli ecosistemi, per la salute umana e, ultimo ma non per importanza, per il clima. La maggior parte della plastica prodotta, infatti, è generata dalla combustione di prodotti chimici (es. petrolio e carbone). Detto in parole povere: i prodotti utilizzati sono sporchi e non rinnovabili.

È per questo che gli esperti ci invitano a riflettere. Dovremmo sensibilizzarci quanto più possibile, fare qualcosa di concreto, non guardando da lontano quella che è considerata una grande minaccia per il nostro habitat.  

Sensibilizzarci significa trovare materiali alternativi, abbracciare logiche ecosostenibili, anche mentre si viaggia. Se non lo faremo entro il 2050 nei nostri mari ci sarà più plastica che pesci, e questi pronostici sono frutto di analisi ufficiali, non di immaginazione.

Ecco quindi 7 modi per eliminare la plastica in camper con bambini, un articolo pensato per condividere piccoli ma importanti contributi che tutte le famiglie potrebbero adottare iniziando a viaggiare in modo sostenibile.  

-1 Eliminare bottiglie di plastica favorire le borracce  

Eliminare le bottiglie in plastica favorendo le borracce è un primo metodo pratico, ma anche quello più immediato. Insomma, quello che ti permette non solo di cambiare abitudine senza fatica, dall’oggi al domani, ma anche di eliminare un quantitativo di plastica elevatissimo. Quanta plastica potremmo risparmiare, tutti insieme, non acquistando più inutili bottiglie usa e getta? Il risparmio ovviamente avverrebbe anche a livello di soldi. Ne gioverebbe tantissimo il portafogli, soprattutto nel lungo termine.  

A pensarci bene poi, le borracce sono molto facili da reperire. Possiamo trovarle al supermercato sotto casa ma anche nei negozi di accessori o abbigliamento. Sono diversi, infatti, i marchi che attualmente hanno scelto di convertirsi a logiche ecosostenibili. Per approfondire questo prodotto lascio un link qui.

-2 Eliminare sapone liquido favorire saponi solidi

Lo stesso discorso può essere adattato anche ai detergenti liquidi: bagnoschiuma, shampoo, sapone per mani, sapone liquido per piatti! (esiste la variante solida anche per questo genere di detergente). Durante un viaggio in camper, così come in qualsiasi altra circostanza della nostra quotidianità, perché non favorire i saponi solidi? Alla fine, i flaconi in plastica andranno a finire nella spazzatura e, storia vecchia come il mondo, non saranno smaltiti correttamente.

sapone solido

I saponi solidi, invece, sono più duraturi, costano meno, spesso sono confezionati in packaging di alluminio o cartone, detergono a fondo e profumano tanto quanto un sapone liquido. Non trovo differenze, voi?

-3 Eliminare tutti i cibi preconfezionati

Esistono tantissimi modi per acquistare prodotti alimentari privi di contenitori di plastica. Se ci pensate, soprattutto all’interno di un camper, potrebbero non solo essere ecologici ma anche salva spazio. Vi immaginate dover sistemare tutta la spesa, gran parte della quale composta da cibi riposti all’interno di contenitori ingombranti in plastica, in piccoli scaffali? Non dico sia impossibile ma che fatica! Oltretutto sapevate che mantenere i cibi nei contenitori di plastica non è salutare né per noi né tantomeno per i piccoli? Al più ci si dovrebbe accertare che le plastiche contenenti i cibi siano adatte per usi alimentari. Queste informazioni spesso sono segnalate in apposite etichette fuori dai contenitori ma per approfondimenti vi lascio il link alla normativa europea del Ministero della Salute sui regolamenti dei materiali a contatto con il cibo. 

eliminare la plastica in camper

-5 Stoviglie biodegradabili vs usa e getta

In camper a volte, per motivi pratici, si hanno le stoviglie contate per le sole persone che vi alloggiano. E se una sera si volesse invitare a cena un’altra famiglia di camperisti? Oppure, se si volesse festeggiare con più persone il compleanno dei propri figli? Un ottimo rimedio per eliminare la plastica in camper e non cedere ai piatti, bicchieri e posate usa e getta potrebbe essere quello di acquistare un il kit di prodotti biodegradabili. Ho notato che, ultimamente, in quasi tutti i supermercati esiste almeno un comparto interamente dedicata a questi prodotti. Potrebbero costare leggermente di più rispetto a quelli in plastica ma sono ottimi! Possono contenere anche cibi caldi, sono resistenti ma soprattutto non inquinano. (un altro modo per eliminare plastica potrebbe essere quello di acquistare piatti in melamina. Ne parlo in modo più dettagliato nell’ articolo che lascio qui regali utili per viaggiatori camperisti)

eliminare la plastica in camper

In alternativa, invece, avete mai sentito parlare delle stoviglioteche? Sono delle associazioni gestite da mamme nate per noleggiare stoviglie gratuitamente. Si trovano nella maggior parte delle grandi città e quasi tutte sono dotate di piatti, posate e bicchieri in plastica rigida, un materiale resistente, che può essere lavato in lavastoviglie ed è sicuro per i bambini perché privo di BPA. Per noleggiare le stoviglie si contatta la struttura più vicina, si può fare una ricerca su Facebook o internet dove esistono liste di gruppi suddivisi per città, si comunica il quantitativo occorrente e si concorda una data di ritiro e riconsegna. Il servizio normalmente è gratuito ma chi vuole può lasciare una donazione libera.

-6 Spazzolini da denti per bambini in bambù

Si può diventare sostenibili anche partendo dai piccoli oggetti, quelli che alle volte possono sembrarci tradizionali e insostituibili, scegliendo le varianti biodegradabili, create appositamente per rispettare l’ambiente. Per questo vi segnalo gli spazzolini biodegradabili in bambù, perfetti per tutta la famiglia e anche per i più piccoli. Questi spazzolini sono realizzati in bambù resistente (più della plastica e addirittura più del legno) e sono caratterizzati da morbide setole in nylon prive di BPA, progettate per agire delicatamente su gengive sensibili, come quelle dei bambini. Scegliere lo spazzolino in bambù significa anche tutelare il mare. Si stima infatti che circa l’80% degli spazzolini in plastica ogni anno finisca in mare e questo rappresenta una minaccia per i pesci ma anche per gli habitat marini in generale. Abbracciando uno stile di vita ecologico anche nelle piccole azioni quotidiane si contribuisce a salvaguardare gli ecosistemi e la vita di tantissime specie animali.

-7 Eliminare plastica in camper: non utilizzare pellicola per conservare cibi.

Conservare i cibi con la pellicola è un po’ come imballare la valigia con la plastica in aeroporto prima di imbarcarla in stiva. Un’azione completamente inutile e anti-ecologica. Perché sprecare tutta quella plastica che tanto si utilizzerà solo una volta e al primo strappo si dovrà buttare? Per quanto riguarda i cibi esistono tantissimi contenitori in vetro (si trovano sugli scaffali di qualsiasi supermercato) comodi, pratici e resistenti, spesso anche compatibili con il forno a microonde. Nel senso che non solo mantengono i cibi in frigorifero ma, in un secondo momento, possono essere tranquillamente trasferiti in microonde per scaldare le pietanze senza dover sporcare troppi piatti.

eliminare la plastica in camper

8 – Giochini per bambini in legno

Sono fautrice dei giochini in legno per bambini da sempre. Trovo che quelli in plastica siano privi di sentimento e talvolta poco costruttivi.

In commercio esistono diversi modelli ma a noi piacciono molto quelli Montessoriani. I giochi Montessoriani seguono una filosofia molto precisa. Stimolano la creatività, la fantasia del bambino, lo aiutano a percepire la condizione di ordine e pulizia, facendogli scoprire anche colori, forme, dimensioni e materiali più naturali possibili. L’educazione Montessoriana proviene dalla sua fondatrice Maria Montessori che sosteneva quando fosse importante far scoprire in completa autonomia al bambino gli oggetti intorno a sé, aiutandolo nello sviluppo e nella costruzione della propria identità e creatività. 

Eliminare la plastica in camper con bambini in conclusione

Con questo articolo sugli 7 modi per eliminare la plastica in camper con bambini spero di aver sensibilizzato quante più persone al percorso verso il cambiamento. Vivere in un mondo sano e più pulito è un diritto ma soprattutto unopportunità che non solo doniamo a noi stessi, ma anche ai nostri figli e alle future generazioni.

Autore articolo: Alessia Panzironi dal blog Prontivaligiaevia.com. Online mi trovate anche su Instagram e Youtube.

Hai ancora dubbi?

PRENOTA LA TUA CONSULENZA GRATUITA!

PRENOTA SUBITO!