Quando sostituire gli pneumatici? Miti e verità sul DOT e consigli sulla sicurezza.

Home

Quando sostituire gli pneumatici? Miti e verità sul DOT e consigli sulla sicurezza.

04 Dicembre 2023

Sappiamo tutti quanto sia essenziale fare una buona manutenzione ai nostri mezzi affinché siano sempre in buone condizioni per garantire la nostra sicurezza e quella degli altri. Oggi, nello specifico, parliamo di quando è il momento giusto per sostituire gli pneumatici? In questo articolo, esploreremo il concetto di DOT degli pneumatici, la sua importanza per la sicurezza, cosa dice la legge in proposito, ti svelerò alcuni miti e realtà e ti fornirò ulteriori approfondimenti su questo argomento.

Cos’è il DOT degli pneumatici?

Il DOT, acronimo di “Department of Transportation,” è un codice impresso su ogni pneumatico venduto in tutto il mondo. Questo codice è un insieme di caratteri alfanumerici che forniscono informazioni cruciali sullo pneumatico. In particolare, il DOT ci rivela il luogo di fabbricazione, la data di produzione (i primi due numeri indicano la settimana e gli ultimi due l’anno di produzione dello pneumatico) e altre specifiche tecniche. 

Il DOT è importante per la sicurezza?

La data di produzione indicata nel codice DOT non è cruciale. Con il tempo e l’usura, le prestazioni degli pneumatici cambiano, a volte in meglio (ad esempio consumi, grip e sicurezza su asfalto asciutto), altre in peggio, come sul bagnato o sulla neve. Tuttavia, l’invecchiamento avviene solo una volta che gli pneumatici vengono montati su un mezzo ed iniziano la loro vita mentre, se sono immagazzinati come si deve, le prestazioni non cambiano anche a distanza di qualche anno. 

Cosa dice la legge a proposito del DOT degli pneumatici?

Le leggi variano da da Stato a Stato, ma in generale, la legge richiede che gli pneumatici siano in condizioni sicure. Questo significa che devono avere una profondità del battistrada sufficiente (in Italia il limite è 1,6 mm) e non devono avere tagli o danni significativi . Guidare con pneumatici non conformi alle leggi locali può comportare multe e sanzioni.

Miti e Realtà a Riguardo

Ci sono alcuni miti comuni però quando si tratta della sostituzione degli pneumatici. Uno di questi è che gli pneumatici abbiano una data di scadenza, ma questo è falso. Gli pneumatici invecchiano con il tempo, ma in particolar modo solo da quando vengono utilizzati. Quindi, come detto, se sono stoccati correttamente, le loro caratteristiche rimangono inalterate a lungo. Per questa ragione è impossibile stabilire a priori la durata degli pneumatici e, tanto più, parlare di una data di scadenza.

Il DOT è quindi la data utile per capire quando sostituire gli pneumatici?

Non è possibile stabilire in anticipo per quanti altri chilometri le gomme del nostro mezzo rimarranno in buono stato e quindi quando esattamente dovremo sostituire gli pneumatici. Ciò è dovuto alla molteplicità di fattori che incidono sull’usura degli pneumatici.

Gli pneumatici sono costituiti da varie tipologie di materiali e mescole, che garantiscono prestazioni ottimali e un funzionamento corretto. Queste caratteristiche possono cambiare nel tempo, ma tale evoluzione è influenzata da numerosi elementi, tra cui:

  • le condizioni di utilizzo (carico, velocità, pressione, tipo di percorso e stile di guida, ecc.);
  • le condizioni meteorologiche;
  • le modalità di stoccaggio.

I costruttori premium – tra cui Michelin, che ho incontrato in occasione del Salone del Camper di Parma – seguono standard molto rigidi per la produzione e l’immagazzinamento, garantendo così un livello costante di prestazioni e sicurezza per i propri prodotti, indipendentemente dalla data riportata sul DOT.

Quali altri elementi incidono quindi sulla durata degli pneumatici?

Considerando che, come vedremo tra poco, non è possibile prevedere con esattezza la frequenza con cui sarà necessario sostituire le gomme, è essenziale valutare il tipo di pneumatico installato sul tuo veicolo, tenendo conto di:

  • il tipo di veicolo su cui sono montati gli pneumatici;
  • la natura delle strade frequentate abitualmente (autostrada, città, percorsi di montagna, ecc.);
  • il tuo stile di guida (sportivo o più tranquillo);
  • la manutenzione, sia del veicolo che degli pneumatici.

Quindi, quando è consigliabile sostituire gli pneumatici?

Proprio a causa della molteplicità di fattori che ne influenzano la durata, risulta impossibile stabilire con precisione a quale intervallo debbano essere sostituiti gli pneumatici.

Ma una cosa è certa, gli pneumatici conservati in magazzino invecchiano 17 volte meno velocemente rispetto al periodo di utilizzo*. Basti pensare che nei magazzini le coperture vengono conservate smontate, sgonfie, senza carico e sottoposte a variazioni minime di temperatura. Al contrario, quando montati sul veicolo e utilizzati normalmente, gli pneumatici sono sottoposti a notevoli stress, come significative fluttuazioni di temperatura interna ed esterna, accelerazioni, frenate, velocità elevate.
Ma anche durante le pause in cui il veicolo non viene usato, come succede ad esempio a molti camper, gli pneumatici devono sopportare il carico, le intemperie, l’ozono e i raggi UV e spesso, queste sollecitazioni sono accentuate da condizioni di sotto-gonfiaggio.

Attualmente, non esiste uno studio che possa stabilire, basandosi su dati oggettivi, un limite di utilizzo a partire dalla data di fabbricazione dei pneumatici.

Per precauzione e nonostante il loro aspetto generale sembri corretto e non si sia ancora raggiunto il limite legale di usura, Michelin e Federpneus consigliano la sostituzione degli pneumatici al termine dei 10 anni (a partire dalla data indicata nella marcatura DOT) e non 5 come diffusamente pensato. In aggiunta a ciò, a partire dal 5° anno di utilizzo, consigliano di far effettuare dei controlli periodici ad un professionista per andare a verificare la presenza di eventuali segni di invecchiamento, come ad esempio le screpolature sui fianchi o sul fondo del battistrada.

*R. G. Altman, E. M. Beutler, J. T. Kohler, ’’Erroneous or Arrhenius – Potential Impact of Oven Temperature Variations on Laboratory Aging of Tires’’, presentato in occasione di Tire Society Meeting nel 2009 e pubblicato nella rivista Tire Science and Technology.

Approfondimenti e conclusioni

Per saperne di più sul DOT degli pneumatici e sulla loro manutenzione, puoi consultare i siti web ufficiali di Assogomma e Federpneus. Questi siti, oltre a spiegare meglio l’argomento di oggi, ovvero, quando sostituire gli pneumatici, forniscono ulteriori dettagli e risorse per aiutarti a prenderti cura dei tuoi pneumatici e garantire la tua sicurezza su strada.

In conclusione, la buona e puntuale manutenzione degli pneumatici è fondamentale per la tua sicurezza e quella degli altri, quindi ricorda di controllare sempre il carico e la pressione ma di lasciare stare i miti comuni sulla loro manutenzione. 

Se devi cambiare i tuoi pneumatici ma non sai come sceglierli, leggi l’articolo “come scegliere gli pneumatici giusti, e ricorda, mantenendo i tuoi pneumatici in buone condizioni, potranno godere di una vita longeva e tu di vacanze sicure.

La felicità è una conquista è disponibile in versione ebook e cartacea dal 21 giugno 2023
La felicità è una conquista è disponibile in versione ebook e cartacea dal 21 giugno 2023

CLICCA QUI!