Pneumatici per camper: come scegliere quelli giusti

Home

Pneumatici per camper: come scegliere quelli giusti

27 Aprile 2020

Uno dei migliori vantaggi della vita in camper è quello di potersi spostare in tutta libertà, portando sempre con noi la nostra casa su ruote. E cos’è che permette a milioni di camperisti e fulltimer, ogni giorno, di andare in giro per il mondo? Gli pneumatici, ovviamente! Le gomme del nostro camper non solo sono fondamentali per portarci dove vogliamo, ma sono anche sinonimo di sicurezza. Scegliere pneumatici in grado di gestire tutte le condizioni meteorologiche e stradali è una decisione da non sottovalutare. L’obiettivo di questa guida è quello di fornirti informazioni chiave per aiutarti nella scelta dei prossimi pneumatici per camper.

Come leggere le misure degli pneumatici del tuo camper

Prima di mettersi alla ricerca delle gomme per il nostro mezzo è bene conoscere le caratteristiche di cui abbiamo bisogno. Le indicazioni da seguire sono tutte riportate nel libretto di circolazione. Inoltre, per non incappare negli pneumatici sbagliati è importante essere capaci di leggere tutte le lettere e i numeri marcati sul fianco della gomma. Oltre alla marca e alla gamma, troverai tutte le caratteristiche dei tuoi pneumatici: larghezza, altezza del fianco, diametro, struttura, indice di carico e categoria di velocità.

Per riuscire a leggere correttamente le informazioni sul tuo pneumatico, ecco un esempio pratico: in uno pneumatico montato su un camper sono riportati i seguenti numeri: 215/70 R 15 C. Ognuno di essi sta a indicare un’informazione diversa:

  • 215, è la larghezza dello pneumatico in millimetri;
  • 70, significa in realtà che il fianco è alto il 70% rispetto alla larghezza della sezione trasversale della gomma;
  • R è la struttura dello pneumatico e in questo caso significa che la carcassa è radiale;
  • 15, è il diametro del cerchio in pollici.

Dopo il diametro del cerchio talvolta sono presenti ulteriori specifiche. Come ad esempio le lettere C o CP. Ti sei mai chiesto cosa voglia dire? Vediamo insieme perché è così importante.

Le differenze negli pneumatici per camper: C o CP?

A differenza di un’auto, un camper ha bisogno di pneumatici specifici. Le gomme che generalmente vengono montate su furgoni, caravan o camper sono indicate sul fianco dello pneumatico con la sigla C o CP. Oltre ad attenersi a ciò che riporta la dicitura sul proprio libretto di circolazione, vediamo perché è così importante la scelta tra C e CP.

Pneumatici marcati con la lettera C: cosa significa

Se sulla marchiatura della gomma compare la lettera C, significa che lo pneumatico è “commerciale”, ovvero: è stato progettato per essere usato su veicoli commerciali e furgoni cassonati in grado di portare carichi pesanti. Sono quindi adatti per essere montati su un camper, ma non esattamente pensati per essi come invece sono quelli di tipo CP.

Pneumatici CP: le gomme rinforzate per il tuo camper

Gli pneumatici di tipo CP sono specifici per camper e caravan. Anche se sono sul mercato solo da pochi anni, questa evoluzione del tipo C è il tipo di pneumatico più sicuro per un camper. Infatti, sono il risultato di uno studio sui loro sovraccarichi specifici. Dato che spesso questi veicoli trasportano carichi superiori a quelli ammessi e soprattutto mal ripartiti, gli pneumatici di tipo CP sono stati appositamente concepiti per rispondere meglio ai trasferimenti di carico specifici per questi mezzi e per durare più a lungo degli pneumatici classici.

Inoltre, dal 2003 la E.T.R.T.O. o European Tyre and Rim Technical Organisation, un’organizzazione aperta a tutte le case produttrici di pneumatici, che opera nell’ambito dei paesi UE allo scopo di armonizzare le diverse forme di misurazione di cerchi, valvole e pneumatici, ha raccomandato che gli pneumatici per l’uso camper riportino la marcatura CP. Chi ha comprato un camper dopo il 2004 dovrebbe già avere sulla carta di circolazione l’indicazione che sono necessari pneumatici specifici dotati della suddetta marcatura.

Ora che sai leggere tutte le informazioni sui tuoi pneumatici, il secondo passo è quello di capire il tipo di gomma ideale per il tuo camper.

Pneumatici all season, invernali o estivi: quali sono le differenze

Le differenti condizioni climatiche a cui si va incontro durante l’anno, influiscono sulle condizioni di guida e soprattutto su quelle del manto stradale. La tua sicurezza dipende da come il materiale di cui è composta una gomma reagisce agli agenti esterni. Per esempio, gli pneumatici estivi, col freddo tendono a indurirsi, perdendo in tenuta e stabilità. Al contrario, i materiali di cui sono composti gli pneumatici invernali riescono a far presa su neve e ghiaccio. Con questo semplice elenco, avrai sempre a portata di mano le principali differenze tra gli pneumatici estivi, invernali e 4 stagioni.

Caratteristiche degli pneumatici estivi

  • Mescola: è sviluppata per lavorare al meglio con temperature medio-alte e alte. Al di sotto dei 7°C (indicativamente) la mescola tende ad irrigidirsi e a faticare maggiormente ad adattarsi al manto stradale, con prestazioni che inevitabilmente calano.  Questo tipo di mescola consente inoltre di ridurre i consumi di carburante a causa della maggiore scorrevolezza;
  • Battistrada: il design presenta tasselli pieni senza i classici, numerosi intagli tipici dei pneumatici invernali. Le scanalature trasversali e longitudinali raccolgono l’acqua per poi espellerla velocemente.

Caratteristiche degli pneumatici invernali

  • Mescola: morbida ed elastica anche alle basse temperature, offre un’ottima aderenza con temperature rigide (indicativamente al di sotto dei 7°C). Queste caratteristiche aumentano la resistenza al rotolamento e, di conseguenza, il consumo di carburante rispetto al pneumatico estivo.  Inoltre, vi è anche un maggiore consumo quando le temperature si alzano.
  • Battistrada: ricco di lamelle che si aggrappano alla neve esclusivamente progettate per far aderire lo pneumatico al fondo stradale.

Caratteristiche degli pneumatici 4 stagioni

  • Caratteristiche: le prestazioni sono un mix tra quelle degli pneumatici estivi e invernali, per quanto non si possa pensare di avere le stesse prestazioni a 360° delle tue tipologie. Si tratta di una soluzione che punta soprattutto a offrire performance di sicurezza al pari di estivi ed invernali. Inoltre, grazie alla marcatura M+S e – sempre più spesso – anche al simbolo alpino (la montagna con i 3 picchi ed il fiocco di neve) consentono di circolare tutto l’anno nel rispetto del codice stradale. Sono la soluzione ideale per un utilizzo in climi miti senza inverni troppo freddi.
  • Mescola: l’alto contenuto di silice mantiene la mescola morbida anche nel caso di temperature inferiori ai 7°C.
  • Battistrada: caratterizzato dalle scanalature tipiche delle gomme estive e dalle microincisioni di quelle invernali, questo battistrada raccoglie fango, sporco e particelle di ghiaccio per espellerli facilmente e aumentare l’aderenza su qualsiasi fondo stradale.

I camperisti, così come gli automobilisti, sorpresi con le gomme estive durante il periodo in cui è obbligatorio circolare con pneumatici da neve o catene, rischiano una multa compresa tra i 422 i e 1695€. Potrebbero anche ritirarti la carta di circolazione, perciò ricordati di montare i tuoi pneumatici invernali. Hai un mese di tempo per farlo e di solito va dal 15 ottobre al 15 novembre. E mi raccomando, ricorda sempre di verificare il livello di usura del battistrada.

Quando sostituire gli pneumatici del tuo camper

A volte, un po’ per pigrizia e un po’ per ragioni economiche, la sostituzione degli pneumatici viene costantemente rimandata. “Ancora un altro mese!”, penserai, ma in realtà è bene non dimenticarsi che le gomme sono l’unico elemento di collegamento tra il camper e la strada. Non solo rischi di mettere a repentaglio la tua sicurezza, ma chi circola con pneumatici sotto la soglia minima di usura può ricevere una multa dagli 85 ai 338€, oltre alla possibilità di sequestro del veicolo.

Se ti stai chiedendo quand’è il momento per cambiare i tuoi pneumatici, va fatto seguendo questi criteri:

  •  in caso di danneggiamenti dovuti all’utilizzo (come ad esempio urti con buche o altri ostacoli che portano a deformazioni o tagli);
  • quando lo pneumatico si è deformato o inizia a presentare segni di invecchiamento (a causa dell’età di utilizzo o di un rimessaggio non corretto) come ad esempio le screpolature sul fianco del pneumatico o a fondo battistrada;
  • se la scolpitura del battistrada ha raggiunto la profondità limite di 1,6mm.

NOTA: a partire da luglio 2024, tutti i nuovi modelli messi in commercio dovranno essere testati non solo da nuovi, ma dovranno superare anche un nuovo test di frenata sul bagnato con il battistrada prossimo al limite legale di usura di 1,6mm. Una richiesta avanzata qualche anno fa da Michelin per consentire di avere maggiori informazioni e trasparenza, così da effettuare un acquisto consapevole e poter utilizzare i pneumatici per tutta la vita utile, evitando sprechi di soldi e di materie prime.

Dopo quanti anni sostituire gli pneumatici?

se ti stai chiedendo ogni quanti anni? La risposta è nel mio questo articolo “Quando sostituire gli pneumatici” dove parliamo del falso mito della scadenza e del DOT.

Un ultimo consiglio: per avere un’usura uniforme e prolungare la durata degli pneumatici, invertili almeno una volta all’anno o comunque ogni 10.000-12.000km. 

Ora passiamo finalmente alla scelta dei nuovi pneumatici.

Libretto di circolazione: guida alla scelta degli pneumatici

Per legge, nella scelta degli pneumatici per camper, fa fede ciò che è scritto nel libretto di circolazione. Ecco quindi alcune regole da seguire per non commettere errori durante l’acquisto.

  1. Verificare la misure delle gomme con cui il tuo camper può essere equipaggiato. Controlla la misura degli pneumatici, l’indice di carico (di solito sono 2/3 cifre) e il codice di velocità (una lettera);
  2. Controllare gli pneumatici del camper; dovrai acquistare gomme dello stesso diametro dei cerchi;
  3. Fare riferimento al codice di velocità riportato sul libretto. Questo numero deve essere identico o superiore a riportato sulla carta, mai inferiore.
  4. Tenere d’occhio l’indice di carico. Un’altra informazione importante che trovi nel tuo libretto è l’indice di carico che non può mai essere inferiore a quello indicato.
  5. Scegliere 2 pneumatici della stessa marca. La legge parla chiaro: per avere le stesse prestazioni sia sull’asse anteriore che posteriore, è obbligatorio installare sul proprio veicolo 2 pneumatici identici (stesso codice articolo: marca, modello, generazione, ecc.).

E a proposito di marche, vediamone insieme qualcuna affidabile, longeva e di gran successo tra i camperisti e fulltimer italiani.

Le migliori marche per i tuoi pneumatici da camper

Oltre a valutare pneumatici 4 stagioni o invernali in base alle condizioni atmosferiche che si vogliono affrontare, è buona norma consultare il proprio libretto di uso manutenzione. Sì, a volte è proprio lui che indica una marca specifica di pneumatici da montare sul nostro camper. Tuttavia, non è obbligatorio avere gomme di quella marca specifica: è semplicemente una raccomandazione da parte del produttore del veicolo, ma potrai considerarlo almeno un buon punto di partenza.

Le marche e modelli più conosciute ma anche gettonate tra i camperisti sono sicuramente Michelin Camping (Agilis o CrossClimate), Continental Vanco e Pirelli ma anche GoodYear, Tigar, Dunlop, Hankook e Bridgestone non sono da meno. C’è l’imbarazzo della scelta.

Con questa ampia scelta non ti rimane che allacciare le cinture di sicurezza e goderti i tuoi nuovi pneumatici.

La felicità è una conquista è disponibile in versione ebook e cartacea dal 21 giugno 2023
La felicità è una conquista è disponibile in versione ebook e cartacea dal 21 giugno 2023

CLICCA QUI!

Sconti e Convenzioni