Andare a vivere in camper: dove trovo il coraggio?

Home

Andare a vivere in camper: dove trovo il coraggio?

27 Gennaio 2021

  • Vorrei tanto mollare tutto e andare a vivere in camper per poter viaggiare dove voglio, ma non ho il coraggio di farlo!
  • Faccio un lavoro che non sento mio e che mi stressa ma come trovo il coraggio di cambiare?
  • Se mollo tutto e poi non va come spero?

Quanto ti suonano familiari queste frasi? Anche tu vorresti trovare il coraggio per cambiare qualcosa nella tua vita? Senti che la paura ti sta bloccando? Vuoi andare a vivere in camper ma non sai come trovare il coraggio?

Fare la scelta di cambiare qualcosa nella nostra vita significa trovare il coraggio di uscire dalla nostra zona di comfort sicura e tranquilla (ne abbiamo parlato nell’articolo Perché è scomodo uscire dalla zona di comfort?) per entrare in un nuovo capitolo della nostra esistenza.

Anche se non è facile ci permette di prendere il controllo della nostra vita per come noi vogliamo viverla ed inseguire ciò che sentiamo giusto per noi e che ci fa sentire vivi.

Andare a vivere in camper dove trovo il coraggio rimpianti

Il rimpianto dei sogni e gli obiettivi non realizzati

Uno dei rimpianti più comuni riguarda i sogni e gli obiettivi non realizzati nella vita.

Questo solo pensiero dovrebbe farci trovare il coraggio di osare vivere una vita che sia il più appagante possibile per noi stessi. Non accontentiamoci, non fermiamoci a vivere la vita che gli altri si aspettano da noi. Concentriamoci su ciò che è significativo per noi e liberiamoci di ciò che non lo è.

Abbiamo bisogno del coraggio di guardare ciò che sta accadendo nella nostra vita, e fare un bilancio. Mettiamo sui due piatti della bilancia la vita che viviamo e quella che vorremmo vivere, o le due opzioni di una scelta che vorremmo fare.

Come ci fanno sentire? Dove sentiamo una scarica di energia? Dove sentiamo invece pesantezza e insoddisfazione?

Trovare il coraggio vuole dire fare il primo passo per avvicinarci a qualcosa che desideriamo veramente: una volta fatto il primo passo, gli altri saranno più facili.

Che cosa ci spaventa nel fare il primo passo? Quanto intensamente vogliamo fare il primo passo?

Come dice Albert Einstein, non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose. Non possiamo lamentarci se poi non facciamo nulla per toglierci da quella situazione.

Se vogliamo cambiare qualcosa dobbiamo tirare fuori il coraggio. E sai quali sono le 3 fasi del coraggio?

1. Aver paura: sì hai letto bene! Senza paura non c’è coraggio. Il coraggio non è l’assenza di paura, ma agire nonostante la paura. La persona coraggiosa non è chi non ha paura, ma chi vince la paura: la sente, ma è in grado di gestirla e superarla in modo che non sia un freno.

2. Sapere qual è la cosa giusta da fare: quindi se vogliamo cambiare, impegniamoci a fare qualcosa di diverso, in modo costante nel tempo. E per sapere cosa fare troviamo cosa ci fa vivere una vita più felice e soprattutto senza rimpianti. 

3. Fare: molto spesso capita che non agiamo non tanto per la paura, ma perché non sappiamo cosa fare e quando farlo.

Andare a vivere in camper dove trovo il coraggio

6 consigli per tirare fuori il coraggio

#1 Dai un nome alle tue paure

Dai un nome alle tue paure e sfidale. Dare un nome è come dare un volto: quando dai un nome a ciò che ti frena e ti spaventa, elimini parte dell’ansia legata all’ignoto e puoi muovere i primi passi.

Cosa ti spaventa nel fare il primo passo?

Qual è la cosa peggiore che può accadere?

#2 Senti la paura ma scegli di agire

Scegli di agire, anche fare piccoli passi può fare la differenza perché rafforza la fiducia in te e nelle tue capacità, acquisti autostima, e questo accresce il tuo coraggio. I piccoli passi portano a grandi cambiamenti.

#3 Visualizza il tuo successo

Agisci come se ti sentissi molto coraggioso/a. Immagina di fare il passo che ti fa paura e di essere coraggioso/a nel farlo. Il tuo cervello non riconosce la differenza tra un’azione reale e una immaginata! Visualizza ogni giorno il cambiamento che vorresti portare nella tua vita come se fosse già avvenuto.

#4 Considera il coraggio come un muscolo da allenare

La paura non è una brutta cosa, piuttosto guardala come un’opportunità per imparare di più su chi sei. Accetta che puoi sbagliare nei passi che compi, che potresti commettere errori e che non tutto potrebbe essere perfetto. Accogliere errori ed imperfezioni ti permettono di allenare il tuo muscolo del coraggio.

#5 Ricorda a te stesso perché vuoi cambiare qualcosa

Quando le cose si fanno difficili, ricorda a te stesso il quadro più grande, le ragioni per le quali vuoi fare o hai fatto quella scelta.

Ripeti dentro di te “Posso farlo.”

#6 Dì a qualcuno della scelta che vuoi prendere o che hai preso

Non puoi tirarti indietro facilmente quando hai detto a tutti quelli che conosci, o a qualcuno, che stai mollando qualcosa, o che vuoi cambiare, giusto? Può essere una tattica per farti prendere il coraggio e andare avanti se sei diventato/a un po’ titubante!

Quindi, tira fuori il coraggio ed insegui i tuoi sogni, cogli le opportunità che ti si presentano.

Il rischio? Essere più felice. Non male, vero? Non dimenticarlo mai!  Quindi buttati e agisci!

Se guardi indietro, nella tua vita ti è già capitato di prendere decisioni coraggiose? Come hai trovato il coraggio per farlo?

È la paura del giudizio degli altri che ti ferma? Leggi l’articolo Come evitare che il giudizio degli altri influenzi le tue scelte nel quale approfondiamo questo tema.  


Contattataci qui o qui per prenotare una sessione di coaching o di counseling; la prima sessione è gratuita.

Vivere Shoshin

Autori articolo Enzo Giovinazzo e Antonella Chiodi, Life Coach & Counselor,
ideatori di VivereShoshin.it, un progetto dedicato allo sviluppo personale
Segui Vivere Shoshin su Facebook Instagram

Hai ancora dubbi?

PRENOTA LA TUA CONSULENZA GRATUITA!

PRENOTA SUBITO!