Viaggi all’estero in camper: ecco 10 consigli preziosi.

Home

Viaggi all’estero in camper: ecco 10 consigli preziosi.

09 Febbraio 2022

Le ferie si avvicinano, hai trovato la meta ideale e sei pronto a uscire fuori dal nostro Bel Paese, il camper (la moto o la macchina) sono carichi e tutto è pronto a partire, ma non hai mai fatto viaggi all’estero

E se succede qualche problema? E se non capiscono la lingua? Sarò in grado di affrontare tutti gli imprevisti? Avrò previsto tutto?

Tranquill@, è successo anche a me…

I viaggi all’estero in camper sono sempre un’avventura molto emozionante, ma se non prestiamo attenzione ad alcuni dettagli, possono riservare anche spiacevoli soprese che potrebbero rovinare addirittura il viaggio.
Ecco quindi che voglio raggruppare qui per te 10 tra consigli preziosi che ho imparato durante questi anni di viaggi e avventure in camper, ma validi per tutti i viaggi on the road, e che ora mi permettono di partire con molti pensieri in meno. 

Sei pront@? Partiamo!

Viaggi all’estero in camper: prima di partire

1- Informati sulla cultura del Paese

Tra i motivi per cui amo così tanto viaggiare all’estero, c’è proprio la diversità culturale da cui puoi imparare tantissime cose. Tuttavia, è fondamentale comprendere l’importanza di informarsi a fondo sugli usi e costumi della cultura che si sta per visitare. Ogni paese ha le proprie tradizioni e norme sociali, e rispettarle è essenziale per vivere un’esperienza positiva e rispettosa.

Prima di partire, è consigliabile studiare la cultura locale, imparare alcune frasi di base nella lingua del luogo e conoscere le regole di comportamento. Questo non solo facilita l’interazione con la comunità locale, ma contribuisce anche a evitare malintesi e situazioni imbarazzanti. Il viaggio in camper diventa così un’opportunità per immergersi non solo nei paesaggi mozzafiato, ma anche nelle ricche tradizioni e nei modi di vivere delle persone che si incontrano lungo il percorso.

2- Pagare all’estero

Quando ci si appresta a viaggiare all’estero, la scelta del metodo di pagamento giusto può fare la differenza nell’esperienza di viaggio. Utilizzare il bancomat o le carte di credito può essere conveniente e sicuro, consentendo di evitare il rischio di portare grandi quantità di contanti.

Prima di partire, è fondamentale verificare se la propria banca offre servizi internazionali, e che siano già attivi, e informarsi sulle eventuali commissioni applicate per prelievi o transazioni all’estero. Le carte di credito sono generalmente accettate in molte località turistiche, ma è sempre consigliabile avere con sé una seconda carta o una piccola quantità di contanti per situazioni in cui la carta potrebbe non essere accettata.

Per i contanti, valutare la possibilità di cambiare i soldi per utilizzare la valuta del paese visitato può essere utile per evitare commissioni di cambio e semplificare le transazioni. In ogni caso, una combinazione strategica di bancomat, carte e contanti può garantire un’esperienza di pagamento agevole e senza inconvenienti durante il viaggio all’estero.

3- Sei bene equipaggiato?

Pianificare viaggi all’estero, non significa che devi avere già schedulato ogni minuto della giornata, ma ti deve permettere di avere un’idea generale sulle attività che desideri fare e impostare a grandi linee un itinerario da seguire.

Ma soprattutto devi essere equipaggiato bene rispetto al Paese in cui andrai e, più nello specifico, sapere che:

  • in ogni Paese l’ingresso delle prese nei locali pubblici potrebbe essere diverso;
  • ogni angolo del pianeta ha un clima differente agli altri (piovosità, caldo, freddo, possibilità di nevicate) e spesso minimamente prevedibili. Ad esempio, lo sai che mentre visitavo il Marocco in camper ho beccato la neve?
  • in ogni paese l’attacco della 220v alle colonnine può essere diverso;
  • l’adattatore dell’acqua per attaccarti alle fontanelle può essere delle forme più disparate;
  • anche le bombole del gas hanno forme e regolatori diversi in ogni Paese. A tal proposito io ho risolto ogni problema installando una bombola ricaricabile ti lascio il link all’articolo di approfondimento.

4- Sanità all’estero

Naturalmente dipenderà molto dalla durata del viaggio e anche dal Paese di destinazione, ma il mio consiglio rimane sempre quello di anticipare le visite mediche di controllo prima della partenza. In questo modo partiremo più sereni e potremmo ridurre eventuali incombenze.
Inoltre ricorda che, in base al Paese in cui vai, potrai avere difficoltà ad acquistare farmaci che in Italia vengono venduti senza (esempio gli antibiotici in Spagna).

Informati prima di partire e fai la scorta delle medicine di cui potresti avere bisogno prima della partenza, come dico nel mio articolo dedicato alla sanità, di qui ti lascio il link qui.

Ah, hai verificato se nel Paese in cui andrai sono richiesti vaccini particolari?

5- Documenti all’estero

Prima della partenza ricorda sempre di controllare la validità della tua Carta d’ Identità, eventuale passaporto se viaggi fuori dall’Unione Europea, patente di guida e tessera sanitaria.
In aggiunta a questi documenti, verifica sempre con diversi mesi di anticipo (laddove è necessario), le procedure per ottenere il visto. A volte potrebbero volerci diverse settimane per ottenere tutta la documentazione.

Ricorda di verificare se hai già fatto la revisione al camper (all’estero non potrai farla) e che l’assicurazione RCA copra anche il Paese in cui ti recherai.

Inoltre ti consiglio questo articolo di approfondimento se vuoi stare in un Paese dell’UE per lunghi periodi.

6- Viaggi all’estero con animali

Se vuoi fare viaggi all’estero con un amico a quattro zampe, non dimenticare di portare con te anche il passaporto delle vaccinazioni.

Verifica sempre con il tuo veterinario quali vaccinazioni e documenti sono richiesti nel Paese specifico dove vuoi andare e prenditi del tempo per poter completare i vari cicli dei richiami prima della partenza.

Inoltre, se viaggi in alcuni Paesi fuori dall’UE, sappi che potrebbe essere richiesta la certificazione antirabbica.

7- Almeno un minimo di inglese!

Non per forza bisogna parlare la lingua del posto, ma sicuramente avere una buona conoscenza dell’inglese può essere un grandissimo vantaggio, soprattutto se dobbiamo gestire degli imprevisti.

Al giorno d’oggi esistono tantissimi corsi o app per imparare una lingua. Personalmente, io mi trovo benissimo ad allenare il mio inglese con Babbel Live, che mi permette di studiare da qualsiasi lingua, da qualsiasi parte del mondo e agli orari a me più comodi.

Ti lascio il link per 3 lezioni gratuite sulla piattaforma.

8-Viaggi all’estero in camper: durante il tuo viaggio

Hai già un’idea di se e quanto il Paese in cui ti recherai è “camper friendly”? Hai una macro idea dei punti di carico/scarico delle acque o zone dove ci si può collegare alla corrente elettrica lungo e a tutto quello che devi sapere per il tuo itinerario? Questo ci può evitare di viaggiare per tanti km alla ricerca disperata o dover cambiare i programmi più volte.

Come puoi vedere dalla sezione “mete e itinerari” del blog, esistono nazioni e regioni più o meno provviste di aree attrezzate e camper service. Ti consiglio dunque di informarti prima, soprattutto se non hai un camper ben equipaggiato per essere autonomo a lungo.

9- Autostrade all’estero

Lo sapevi che in alcuni Paesi come ad esempio la Francia, se il veicolo è alto più di 3 metri, addirittura il pedaggio costa doppio ed è applicata la tariffa dei camion?

Ecco quindi che il mio consiglio è sempre quello di evitare il più possibile le autostrade. Non solo per una questione economica, ma anche perché ti permetterà di viaggiare su stradine e panorami incredibili, e potrai vivere molte più avventure ogni singolo istante. 

Se invece decidi di prendere comunque le autostrade, ricorda che in alcuni Stati esistono le vignette: infatti non troverai il casello autostradale, ma dovrai acquistarle presso un rivenditore autorizzato. In questo modo viaggerai tranquill@ evitando brutte sorprese come la multa al rientro a casa.

10- Internet quando viaggi all’estero

Mantenere una connessione Internet affidabile durante un viaggio all’estero è essenziale per restare connessi e ottenere informazioni utili durante l’esplorazione di nuovi luoghi. Prima di partire, è consigliabile verificare le opzioni offerte dal proprio operatore telefonico per l’uso del telefono all’estero, come pacchetti dati o tariffe speciali.

In alternativa, l’acquisto di una SIM locale può essere un’opzione conveniente per ottenere una connessione più economica e efficiente. In molte destinazioni turistiche è possibile trovare punti di accesso Wi-Fi gratuiti, come caffè, ristoranti e aree pubbliche, che consentono di risparmiare sui dati mobili. Tuttavia, è importante prestare attenzione alla sicurezza della connessione Wi-Fi per evitare rischi di sicurezza.

Ti lascio il link di approfondimento al mio articolo su internet in camper.

Viaggi all’estero in camper senza stress

Ora non dovrai fare altro che scegliere la tua prossima destinazione, mettere in pratica questi consigli e goderti un viaggio in camper incredibile che ti arricchirà di emozioni ed esperienze!

Per usufruire di uno sconto esclusivo su tutti gli accessori di cui ti ho parlato, grazie alla nostra tessera sconti, clicca qui:

La felicità è una conquista è disponibile in versione ebook e cartacea dal 21 giugno 2023
La felicità è una conquista è disponibile in versione ebook e cartacea dal 21 giugno 2023

CLICCA QUI!